O

Occhiaticcio. Malocchio. Si va a farsi togliere l'occhiaticcio dopo aver appurato la sua presenza con tecniche diagnostiche molto interessanti, tra le quali una consiste nel mettere, in un piatto pieno d'acqua, alcune gocce d'olio. Se le gocce si spandono allora qualcuno ha fatto l'occhiaticcio. A questo punto si va dalla donna che può togliere il malocchio. «Bada di dammi l'occhiaticcio!» si risponderà garbatamente a chi ci dice quanto siamo fortunati e come stiamo bene…

Ogne o ognucci. Unghie, specialmente quelle dei piedi.

Olio pùzzolo. «Fa’ l'olio puzzolo» significa girare in tondo velocemente. «Quando vedo 'sti castroncelli che fanno l'olio puzzolo co’ motorini mi verrebbe voglia di segagli le rote…»

Ombicióne o omicióne. Ombelico. Anche come picione o bicione, e naturalmente bellìco.

Ombrone. «T'avessi 'n culo t'andrei a caca’ all'Ombrone!». Questa frase indica la volontà di togliersi di torno una persona particolarmente sgradevole e antipatica, andandola a depositare nel fiume più grande della zona, affinché la corrente la porti via. Fine ed efficace.

Ombùto o 'mbùto. Imbuto. «Vi saluto coll'ombuto» è un elegante congedo adatto, per esempio, alle serate del Lions Club o del Rotary.

Onto. Unto, grasso (vedi insego).

Óppela, óppale o, financo, óppala. Esclamazione indicante meravigliata contentezza: «Oppale!» si dirà vedendo il proprio odioso vicino scivolare e smusarsi per la terra

Orcélla. Orecchio. Si chiama orcella anche un fungo profumatissimo che cresce sui tronchi.

Orso. Gli Orsi sono gli abitanti di Castell'Azzara, notoriamente un po’ chiusi, chiamati anche Scarpettoni per evidenziare l’economia a base agricola del comune. Fa’ venì l'orso o ave’ l'orso sono frasi che indicano uno stato d'animo di estrema intolleranza verso tutto e tutti. In questo caso l'immagine dell' orso (plantigrado, non castellazzarese) come animale poco avvicinabile è quanto mai calzante. Costrutti simili sono fa’ veni' il lupo, fa’ venì 'l serpe e fa’ venì 'l lezzo.

Ótero. L'otero è lo sporco, ed in senso più esteso la spazzatura.

Otturatore. Sinomino del membro maschile, non mi esprimo sull'attività otturatoria in questione.