Ciacciai!

Il sito dei Santafioresi con dizionario del dialetto

Come me la raccontò Dino di Fetta.

«Calzabbicia era l'omo più cattivo del mondo, e stava di llà da' poggi. Alla fine gli toccò anche a lui di mori', e andonno a sotterrallo. Lo misero sotto terra al campo santo, du' preghiere e via.

O dopo due o tre giorni, non era risortito fori? Scappava da la...

Continua a leggere...

-Ma sei sempre qui? Andiamo, ci s'ha da fa'!

Io rimasi così, con la brioscina a mezza strada tra la tazza e la bazza, guardando il Trepelli, chiedendomi chi l'aveva fatto entrare in casa, ma soprattutto chiedendomi cosa cavolo faceva alzato alle 9 di Pasquetta a turbarmi la colazione, lui che pi..

Continua a leggere...

Dopo la fantozziana, e alquanto spartana tombolata dello Sci Club di Ferragosto, vogliamo, molto dal basso, dare qualche umile consiglio alle Signorie Vostre, per migliorare lo svolgimento della medesima.

(Da recitare con la voce di Fantozzi, per rimanere in tema)

Per una buona tombolata di Fer...

Continua a leggere...

-Pom!

-Eeh! Somaro!

Svoltare l'angolo della Piazza dopo aver attraversato il ponte con la tramontana che ti spinge freddissima, come se ti mettesse fretta (e un po' ce l'hai, nei dopocena di dicembre), ti permette di cogliere subito i tonfi, le urla, gli sfottimenti che ti annunciano la stagione...

Continua a leggere...

Il seguente botta e risposta telefonico è avvenuto tra me e il Geom. Pericci il 13 Agosto tra le 16 e le 16 e 30. Io ero sul traghetto dal Giglio, lui a casina sua. Un esempio di modena rima goliardica estemporanea in botta e risposta via SMS...

Continua a leggere...